WeBBQ ROCKET STOVE

Vedi tutte le foto

Riciclo, riutilizzo e valorizzazione del materiale di qualità donandogli nuove funzioni e destinazioni d’uso…queste sono le nostre parole d’ordine!

Partendo come sempre da un fusto di birra INOX facilmente reperibile, dal costo irrisorio, dalla qualità altissima per le nervature di rinforzo e il materiale con il quale sono realizzati abbiamo pensato di proporre la nostra versione di ROCKET STOVE che possono essere realizzati in materiali e forme diverse ma tutti poi con il medesimo utilizzo…..un mega fornello da campo.

Per realizzare il nostro abbiamo per prima cosa effettuato due tagli tondi uno sulla sommità del fusto…mi raccomando effettuatelo di almeno 5/6 cm o anche più largo del tubo che si andrà ad inserire..ed uno dello stesso diametro del tubo nella parte frontale del fusto.

Una volta realizzati i due fori apprestiamoci a saldare un tubo al ‘L’ che fuoriesca superiormente di 4/5 cm oltre il foro e frontalmente di 15/20 cm in modo che tronchetti di legno di quella lunghezza possano trovare appoggio al suo interno per la combustione.

Inserito il tubo dall’alto e fatto fuoriuscire dal frontale, stabiliamo bene altezze e distanze e saldiamo il tubo al KEG frontalmente in modo che sia fermo nella sua posizione e riempiamo dall’alto il fusto con argilla espansa che conterrà il calore ma non appesantirà lo STOVE una volta completato. Finito di riempirlo con l’argilla chiudiamo recuperando la parte tagliata precedentemente dalla parte superiore del fusto al quale avremmo già tagliato ulteriormente il diametro del tubo inserito in modo da avere un disco che funga da tappo per l’argilla messa all’interno per coibentare il fornellone…oppure realizzarne uno da lamiera 20/10..noi lo abbiamo anche saldato per evitare che possa rimuoversi inavvertitamente.

IMG_4639

WeBBQ ROCKET STOVE

IMG_4909

WeBBQ ROCKET STOVE

Realizzato il cuore dello STOVE passiamo ad accessoriarlo con tre o quattro supporti per pentola posti a 90° nel caso fossero quattro o a 120° nel caso fossero tre saldati sul bordo superiori del fusto, inseriamo e saldiamo una rete spessa nel tubo dalla parte frontale in modo da migliorare la combustione staccandole 3 cm dal bordo esterno inferiore facendo attenzione a non farla troppo lunga…per controllare basta guardare il tubo dall’alto e la rete non si deve vedere oltrepassare la linea verticale del tubo.

WeBBQ ROCKET STOVE

Proseguiamo dotando il nostro ROCKET STOVE di ventole IN e OUT in modo da poter gestire i flussi di aria all’interno e reolare di conseguenza fiamma e calore per migliorare le cotture ed adattare il fuoco alle nostre esigenze e non il contrario. Nello specifico basta realizzare due dischi di diametro superiore al tubo usato in prededenza e fissare un manico ad uno dei due che useremo come ventola OUT e tappare il camino, e bullonare l’altro al tubo con una molla e un dado in modo da poter regolare la ventola che rimanga in posizione anche quando parzialmente aperta.

In questo modo sarà possibile alzare e diminuire la fiamma durante la cottura e procedere ad un veloce spegnimento una volta ultimata la cottura….per rimuovere la cenere e i pezzi di carbone abbiamo piegato un ferro piatto alto a sufficienza per inserirlo sotto la rete saldata nel tubo in modo da tirare fuori il tubo qualunque cosa ostruisca i flussi di aria o per una miglior pulizia a fine cottura.

IMG_4906

WeBBQ ROCKET STOVE

IMG_4668

WeBBQ ROCKET STOVE

IMG_4669

WeBBQ ROCKET STOVE

Ultimiamo il nostro WeBBQ ROCKET STOVE applicando tre gambe smontabili a 120° con un’inclinazione verso l’esterno sufficiente a rendere stabile il nostro fornello realizzate con scatolato inox di dimensioni diverse per poterle infilare sui supporti saldati al KEG e fissarli attraverso dei pomelli filettati attraverso un dado saldato.

WeBBQ ROCKET STOVE

Questa è la nostra versione del ROCKET STOVE ricavato da un fusto di birra…e tu come lo realizzeresti?